mercoledì 20 novembre 2013

Idea Natale: Pan Briosce a stella con Nutella


Pan Briosce alla Nutella
Ecco un'idea natalizia per creare un pan briosce a forma di stella :)

INGREDIENTI: per un pan briosce di 28 cm di diametro
  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina manitoba
  • 60 g di zucchero
  • 60 g di burro
  • 180 ml di latte
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • nutella qb

ESECUZIONE: 3 ore, ATTENZIONE i lievitati hanno bisogno di tempo.
Con una planetaria o a mano mescolate le farine con il lievito, lo zucchero e il sale, aggiungete le uova leggermente sbattute, il burro sciolto e il latte. Impastate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Lasciate lievitare per circa 2 ore (fino al raddoppio del volume) in un ambiente caldo (se è inverno vi consiglio di inserire l'impasto in forno a circa 30 °C). Successivamente dividete in 4 parti l'impasto e stendetele con il mattarello in modo da formare 4 dischi spessi circa 5 mm, del diametro della teglia. Disponete nella tortiera i dischi interponendovi della nutella (io l'ho leggermente riscaldata in microoonde in modo da renderla pù fluida e perciò più facilmente spalmabile). Infine dividete in 16 spicchi con una forbice tenedovi a una certa distanza dal centro, ogni spicchio dovrà essere rigirato su se stesso (senso orario e antiorario alternati) in modo da formare al centro una stella...è più semplice a farsi che a dirsi. Potete trovare una spiegazione illustrata qui
Lasciate lievitare per 30 minuti e infine spennellate la superficie con del latte e scorpargetela con un po' di zucchero. Infornate a 180 °C per 25-30 minuti...dovrà risultare bella dorata e cotta al centro facendo la prova con lo stuzzicadenti.



venerdì 8 novembre 2013

Crostatine ai lamponi



Per la cena di questa sera ho preparato queste crostatine ai lamponi (anche se un po' fuori stagione!). Ho preparato la pasta frolla seguendo la ricetta che potete trovare qui e l'ho stesa in dei pirottini di silicone, comodi in quanto non è necessario imburrarli e infarinarli e si possono inserire direttamente in forno (con le dosi che trovate per la frolla mi son venute 12 crostatine con un diametro di circa 5 cm). Quindi ho bucherellato con una forchetta la base e ho infornato a 180 °C per 15-20 minuti. Nel frattempo ho preparato la crema pasticcera, la ricetta potete trovarla qui, e ho aggiunto, una volta raffreddata, della panna montata e del mascarpone per renderla più gustosa. Potete aggiungerne a piacere, io ho fatto le aggiunte un po' ad occhio...e a gusto!!
Inserite con un sac a ponce la crema nelle crostatine e decorate a piacere con la frutta! Nel mio caso avendo utilizzato lamponi "interi" non è stato necessario aggiungere la gelatina.



venerdì 9 agosto 2013

Coppette estive con crema pasticcera e frutta


Semplicissime!

Vi basterà seguire la ricetta della crema pasticcera che trovate qui, tagliare un po' di frutta a scelta...ed è fatta...delle gustosissime coppette estive alla frutta! Io ho spennellato la frutta con della gelatina in modo da farle durare almeno un giorno e le ho messe in frigo per qualche ora.


sabato 25 maggio 2013

BUDINO AL CIOCCOLATO....con agar agar!



Budino al cioccolato...con agar agar...e chi l'avrebbe mai detto che si sarebbe gelificato!! Questa gelatina vegetale è davvero una scoperta...una valida sostituzione della colla di pesce (che tanto di pesce non è :)...visto che viene prodotta con i resti del maiale) e non solo! Infatti l'agar agar, questa polverina giapponese dai poteri magici che viene estratta dalle alghe rosse, è alla base di molti esperimenti di cucina molecolare. Essa ha la proprietà, a differenza della colla di pesce, di gelificare durante il raffreddamento. L'agar è insolubile a freddo, per sciogliersi deve essere portata, mescolando adeguatamente, a 100 °C per circa 3 minuti con il liquido che si vuole gelificare e lasciata raffreddare: a circa 40 °C inizia a formarsi la gelatina. Inoltre, il processo è termoreversibile, con la differenza che durante il riscaldamento, il gel diventerà liquido a circa 90°C. Proprio perchè gelifica durante il raffreddamento, non dovete preoccuparvi se i vostri composti risulteranno ancora completamente liquidi quando li versate nello stampo...il mio budino sembrava latte e cacao :) ed invece incredibilmente si è gelificato perfettamente! 
Grazie a queste proprietà è possibile gelificare sostanze portandole ad alta temperatura (ricordo che la colla di pesce è una proteina.. non può superare i 60 °C) ed ottenere dei gel che resistono facilmemente a contatto con liquidi caldi.
L'agar si utilizza in concentrazioni che vanno dal 0,5 al 2% in peso rispetto all'acqua...nella pratica per mezzo litro di liquido si usa mezzo cucchiaino di agar...ovviamente la dose dipende dalla consistenza che si desidera ottenere... provare per credere! 

L'agar inoltre può essere usato dai vegetariani e si trova ormai in tutti i negozi biologici, nei negozi di alimentari orientali...e anche in alcuni supermercati ben forniti.

Potete trovare moltissime informazioni nel blog  Scienza in Cucina!

INGREDIENTI:
Mezzo litro di latte
2 cucchiai colmi di cacao amaro
3 cucchiai di zucchero di canna 
mezzo cucchiaino di agar agar in polvere

ESECUZIONE: facilissimo!
Unire le polveri (cacao, zucchero e agar) ed aggiungere pian piano il latte mescolando perfettamente in modo da non formare grumi. Mettere sul fuoco basso e portare ad ebollizione mescolando continuamente. Inserire negli stampini da budino. Abbiate speranza...si gelificherà!!! Lasciare raffreddare a temperatura ambiente ed infine in frigorifero. Sformare il budino prima di servire! 

















venerdì 24 maggio 2013

Torta fredda alle fragole




Ecco la versione alle fragole della torta fredda ai mirtilli che ho postato l'anno scorso! Anche se fuori diluvia la voglia di estate mi ha ispirato per fare questa torta :) A breve proverò a farla utilizzando lo yogurt al caffè e una copertura al cioccolato!
  • INGREDIENTI: per una tortiera a cerniera di 22 cm di diametro
Per la base di biscotto:
250 g di biscotti (consiglio le macine)
80 g di burro

Per la crema:
400 g di yogurt alle fragole (o al gusto della vostra torta)
400 g di panna da montare fresca
3 fogli di gelatina-colla di pesce
4 cucchiai di zucchero a velo

Per il composto di copertura:
150 g di fragole
2 cucchiai di marmellata alle fragole 
succo di mezzo limone
3 cucchiai di zucchero
1 foglio di gelatina-colla di pesce

  • ESECUZIONE: 40 minuti + tempo per il raffreddamento
Mettete 3 fogli di colla di pesce a rammollire immergendoli in acqua FREDDA per 10 minuti.

Intanto, tritate i biscotti con un robot e mescolateli con il burro fuso. In questo modo ottenete un composto che andrà a costituire la base croccante del dolce. Mettetelo in una tortiera a cerniera ricoperta di carta forno. Premete bene con i polpastrelli il composto di biscotti in modo da ottenere una base consistente. Mettetela in frigo.

Per fare la crema montate la panna fresca con 4 cucchiai di zucchero a velo. Mettete 4 cucchiai di yogurt alla fragola  in un pentolino sul fuoco e lasciate scaldare leggermente (non deve bollire!), lasciate intiepidire e aggiungete la colla di pesce perfettamente strizzata e mescolate in modo che questa di sciolga. Aggiungete il resto dello yogurt ed infine aggiungete il tutto alla panna montata. Mescolate molto bene dal basso verso l'alto con una frusta in modo da non fare smontare la panna. 

Versate il composto ottenuto sulla base di biscotto e lasciate riposare in frigorifero per almeno 2 ore o in freezer per 30 minuti. 

Preparate la "marmellata" di copertura ponendo in un pentolino sul fuoco un cucchiaio di marmellata alle fragole, il succo di mezzo limone, 3 cucchiai di zucchero. Nel frattempo mettete 2 fogli di colla di pesce a rammollire in acqua fredda per 10 minuti. Quindi unite la colla di pesce strizzata nel composto ancora caldo e mescolate fino al completo scioglimento. Lasciate intiepidire mescolando di tanto in tanto e aggiungete le fragole tritate.
Infine versate la "marmellata" ottenuta sulla base di panna e yogurt che nel frattempo si è raffreddata. Lasciate in frigorifero per 3 ore o in freezer per un'ora. In quest'ultimo caso, passatela in frigo per almeno 30 minuti prima di servirla.


Prima di servirla potete decorarla con un po' di panna montata o con delle fragole :-)

venerdì 15 febbraio 2013

Cupcake San Valentino


Buon San Valentino <3 <3 <3

Questi deliziosi cupcake li ho fatti stamattina in attesa del mio ragazzo! Si lo so...era ieri San Valentino...ma mi sono trovata un po' in ritardo!
Per la base ho fatto dei muffin al cioccolato, trovate la ricetta qui
La decorazione l'ho creata con pasta di zucchero e cristalli di zucchero. Per far aderire la pasta di zucchero al muffin ho spennellato la superficie di quest'ultimo con della marmellata (ne basta davvero pochissima). Mi sono armata di alcuni stampini per i biscotti e...con un po' di fantasia, questo è il risultato! Speriamo che siano anche buoni :)

Cuore si pasta di zucchero ricoperto di cristalli di zucchero
Roselline in pasta di zucchero


giovedì 14 febbraio 2013

Torta Olivia


Buon Compleanno Giulia!
Mia sorella fin da piccola è soprannominata Olivia perchè....beh, un po' ci assomiglia!!! Quindi non è stato difficile scegliere un personaggio per la sua torta di compleanno :)

La base è una torta del re a tre strati di pan di spagna e due di crema pasticcera con pezzetti di fragole. Per la decorazione ho usato pasta di zucchero, coloranti alimentari in polvere, nastro giallo per la base, attrezzi per modellare la pasta di zucchero, pennarello alimentare nero, stecchino in legno e cartoncino. 




Torta Cartman


Torta Cartman

Ecco una delle mie torte decorate in pasta di zucchero! La base è una torta del re formata da due strati di pan di spagna separati da uno strato centrale di crema pasticcera con fragole e pesche sciroppate! Per la decorazione mi sono armata di tanta pazienza e di una foto di Cartman delle stesse dimensioni della torta. Ho utilizzato coloranti alimentari in polvere che si mescolano bene fra loro in modo da creare perfettamente i colori della foto originale. I lati della torta li ho ricoperti con tanti ciuffetti di panna montata.


sabato 12 gennaio 2013

Cioccolata calda...senza bustine!



PARLIAMONE: le bustine ciobar costano tantissimo, ok, garantiscono il risultato maaa....una bustina per 125 ml di latte..cioè? io non riempivo neanche il fondo della tazza! Allora finivo sempre per aggiungere latte ottenendo una cioccolata calda che assomigliava a un latte più cacao o, meglio, ad usare due bustine finendo così una confezione nel giro di due giorni! Quindi ho deciso di sperimentare una ricetta per ottenere una cioccolata calda della giusta consistenza, più salutare, senza conservanti o additivi vari, semplice, veloce e soprattutto...buonissima!!!


  • INGREDIENTI: per 2 tazze belle grandi :)
400 ml di latte (meglio se fresco)
1 cucchiaio di maizena o fecola (questo è un addensante, quindi se la vostra cioccolata risulterà troppo liquida per i vostri gusti basterà aggiungerne ancora un po')
2 cucchiai di cacao amaro
1 cucchiaio di zucchero (se è troppo poco potrete sempre aggiungere alla fine dopo averla assaggiata)
mezza bustina di vanillina (facoltativo)
  • ERSECUZIONE
Unire le polveri dentro a un pentolino, aggiungere il latte un po' alla volta mescolando in modo da non formare grumi. Mettere nel fuoco e mescolare fino ad ebollizione. Ecco pronta la vostra cioccolata! Potete aggiungere alla fine dello zucchero se vi sembra troppo amara, o dei cubotti di cioccolato in barretta per renderla più gustosa, o ancora, un pizzico di cardamomo.
E ovviamente la sua morte è la panna, se volete aggiungerla vi consiglio di montare al momento quella fresca con un po' di zucchero.

Pausa studio :)

domenica 6 gennaio 2013

Cupcake...senza burro :)


L'ultima moda del momento...i Cupcake! Questi graziosi dolcetti super fashion sono ormai famosi anche in Italia soprattutto grazie al successo del Boss delle torte! Si trovano varie ricette in rete e solitamente sono delle bombe piene di burro...decorate con crema al burro..insomma..delle vere e proprie armi in grado di ammazzare qualcuno..per questo non mi hanno mai ispirato! Poi è arrivato Renato con "Torte in corso con Renato" che ha il gran merito di aver mescolato al cake designer inglese e americano la leggerezza della nostra cucina...ed ecco infatti...i cupcake senza burro!! La sua ricetta originale si può trovare nel sito di realtime..io l'ho leggermente modificata perchè mi veniva una pasta troppo dura. 
Ecco la mia ricetta...rivisitata:

  • INGREDIENTI: per 16 cupcake circa
Per la base:
2 uova
200 g di zucchero
150 g di farina
150 g di fecola
200 g di olio di semi
100 ml di latte
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
gocce di cioccolato (facoltativo)

Per la decorazione sbizzarritevi :) io ho usato:
250 ml di panna da montare
philadelphia o mascarpone
smarties
gocce di cioccolato
cristalli di zucchero colorato
coloranti alimentari in polvere
crema al burro: 70 g di burro, 125 g di zucchero a velo, 1 cucchiaio di latte

  • ESECUZIONE: 
Per la base: preriscaldare il forno a 180 °C, montare con una frusta elettrica o una planetaria le uova con lo zucchero, poi aggiungere il latte e l'olio. Aggiungere al composto continuando a mescolare la farina, la fecola, il lievito, la vanillina e le gocce di cioccolato. Infornare in pirottini di carta riempiti a metà per 20 minuti a 180 °C.

Per i decori con la panna: montare la panna con un po' di zucchero con un frustino elettrico, aggiungere 2 cucchiai circa di philadelphia o mascarpone (attenzione: quest'ultimo serve per dare gusto, ma non consistenza :)...quindi se ne mettete troppo la panna non si autosostiene più e il decoro risulta impossibile). Mettere del colorante in polvere alimentare e decorare con un sac a ponce i vostri cupcake!
Decorate con caramelle, cristalli di zucchero, gocce di cioccolato ecc ecc :)



Per i decori con crema al burro: mescolare con una frusta elettrica il burro FREDDO con lo zucchero a velo e il latte fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere il colorante alimentare e decorare con il sac a ponce...e adesso?? Qui ci vuole un po' di mano, e le giuste bocchette. Io prima di ottenere una rosa decente ne ho cestinate una decina e mi sono guardata un'infinità di video su youtube :) se digitate voci come "rose con sac a ponce" vi usciranno moltissime dimostrazioni pratiche molto più utili di qualsiasi spiegazione teorica...che comunque non sarei in grado di darvi! Ci vuole solo la giusta attrezzatura e tanta pazienza :) non disperatevi!! 


Rose di crema al burro